Anno 1999
disco Sabato 17-45

SABATO 17:45 (1999)

1. Canto così
2. L'amore e' un fiore
3. Le parole
4. Senza cambiare il mondo
5. Che senso ha
6. Wish you were here
7. Barca senza vento
8. C'è
9. Sono dove sei
10. 02.37
11. Noia
12. Irreale
13. Stringimi
14. 17.45

Paolo Vallesi su ITunesPaolo Vallesi su Google Play

CANTO COSÌ

(P. Vallesi V. Incenzo)

Ognuno ha il suo diario
ognuno ha la sua voce ed ogni voce è una.

Ognuno ha un calendario ed ogni sera, ci fa una croce
ci scrive su una frase una preghiera, e poi veloce
alla sua luna canta e balla come crede
e fa sentire la sua voce, e fa sentire la sua voce.

Giro di bianca ruota, gira e ti travolge
e non c'è uscita che,
che costruirsi un muro che il proprio urlo avvolge
e farci guardia a vita, chiusi in mille stanze, angoli di terra
ognuno con la propria guerra, senza paura di esser nudo
se c'è una voce dentro me
che questa voce diventi uno scudo

e canto così i desideri miei più forti
per non vederli sbocciati e sepolti
e canto così di cento strade e di nessuna
di cento vite unite insieme e sono una
e ognuna è dentro al cuore,
ognuno dentro al cuore ha chiusa una fortuna.

Adesso mi preparo a questo nuovo viaggio
vorrei sentir da te un poco di calore, anche solo un raggio
ma che lasci senza fiato, che mi dia la forza e che non si vergogni
di unire le parole ai sogni che non diventi mai un rifiuto
questo bisogno dentro noi, questo bisogno di chiedersi aiuto

e canto così perché ogni sogno ha la sua sorte
per provare a gridarlo più forte
e canto così di cento strade e di nessuna
di cento vite unite insieme e sono una
e ognuna è dentro al cuore
ognuno dentro al cuore ha chiusa una fortuna.

L'AMORE E' UN FIORE

(P. Vallesi)

Perchè ho bisogno io di te
e non di avere un professore
perchè vivo di quel che sento e sento che...
l'amore è un fiore.

L'amore è un fiore, non puoi scommettere se nascerà oggi qui
è acqua e sole, è pioggia e vento e altro non si sa, non si sa, è così
l'amore è un fiore, puoi solo coglierlo, puoi solo coglierlo e
stare a guardare, perchè ad un fiore fare altro no, non si può
e poi sognare, e se ti guardo ancora lo farò, è così, lo farò
l'amore è un fiore, e non c'è niente da capire
nessuno che riesca a spiegarlo fino in fondo

perchè ho bisogno io di te
e non di avere un professore
perchè vivo di quel che sento
e sento che l'amore è un fiore
e ad un fiore non si insegna
perchè sa che deve fare
perchè vive di un istante
perchè cresce se gli dai calore
se ci pensi tutti i giorni
perchè vive di coraggio e di sudore
è dentro me, l'amore è un fiore

E passa il tempo, e passa il tempo e sono ancora qui, sono qui
curvo sul banco, come un cerino al vento resto qui, resto qui, è così
l'amore è un fiore, provo a smontare e rimontare
questo fiume di parole che mi scorre dentro

perchè ho bisogno io di te
e non di avere un professore
perchè vivo di quel che sento
e sento che l'amore è un fiore
e ad un fiore non si insegna
perchè sa che deve fare
perchè vive di uno sguardo e allora
allora lasciati guardare

...

è perchè forse sei troppo bella
e non riesco a chiuderti dentro a una frase
perchè so che non sarai mai quella
sei come me, l'amore è un fiore dentro me

perchè ho bisogno io di te
e non di avere un professore
perchè vivo di quel che sento
e sento che l'amore è un fiore
e ad un fiore non si insegna
perchè sa che deve fare
perchè vive di uno sguardo
allora lasciati guardare

e ho bisogno io di te
e non di avere un professore
perchè vivo di quel che sento
e sento che l'amore è un fiore
e ad un fiore non si insegna
perchè sa che deve fare
perchè vive di un istante
perchè vive di calore

LE PAROLE

(P. Vallesi)

Questo mare ti assomiglia
freddo come è
come un messaggio chiuso dentro a una bottiglia
aspetti che qualcuno scopra te

vedi in fondo le parole sono scritte dentro noi
però ci sono e nel silenzio sono luce
però ci sono e penso che
non c'è bisogno di gridarle ad alta voce
e le più belle poi, non si dicono perchè
perchè nascono da sole, e si scrivono da sè
e quando chiudi gli occhi mentre fai l'amore
ti escono così, perchè dentro non le sai tenere

ooooooh ooooooh ooooooh in cerca del mio viso, di un'emozione
ooooooh ooooooh ooooooh di un brivido improvviso
che fermare non si può oooh ooooooh
...

perchè nascono così, come dentro una canzone
vedi in fondo le parole sono scritte dentro noi
e se chiudi gli occhi mentre fai l'amore
il le leggerò per te
perchè dentro non ci sanno stare

ooooooh ooooooh ooooooh in cerca del tuo viso, di un'emozione
ooooooh ooooooh ooooooh un attimo un sorriso
che fermare non si può oooh
ooooooh ooooooh ooooooh

un brivido improvviso che fermare poi non so ooooh oooh

e quando chiudi gli occhi mentre fai l'amore ti nascono così, senza fare mai nessun rumore.

SENZA CAMBIARE IL MONDO

(P.Vallesi)

E come stai, casetta mia
Io sono stato troppo tempo a perder tempo qui
E ora vado via
Non ho più voglia di aver voglia
Di cercare, di saperne di più…di ogni cosa
E come sta, l’anima mia
Senza nessuno che le chieda scusa, no scusa tu
Ti ho persa io
Convinto di cambiare il mondo
E capire se so farlo così, forse meglio
Senza dare a tutto un senso
Basta che non ci penso, e tutto va da sé
E la voglia di fare mi prende così,ecco che sale
Basta seguire il vento, che scorre dentro me
Senza cambiare il mondo cerco me
Senza cambiare il mondo muovo me
Senza cambiare il mondo
Senza cambiare il mondo
Chi ha detto che è meglio, meglio così
Dover combattere ogni giorno e sempre, e ad ogni costo
È sei qualcosa qui
Non voglio più ascoltare il resto
Se poi riesco a viver bene così, forse meglio
Quando a un tratto io tutto spengo
Basta che non ci penso e tutto va da sé
E la voglia di amare mi nasce così, senza parole
Basta seguire il vento, che scorre dentro me
Senza cambiare il mondo cerco me
Senza cambiare il mondo muovo me
Senza cambiare il mondo
Senza cambiare il mondo
Io posso andare tornare giocare scherzare
e poi cantare suonare far nascere amori
e poi d’amore morire volare e nuotare
distruggere fare far crescere sogni
e come un sogno finire tornare svanire
e come stai, casetta mia
io so forse non basta il tempo
basta che non ci penso e tutto va da sé
basta sentirne il vento,e tutto gira in un secondo
basta che non ci penso, e scorre via da sé
basta sentire il tempo, che gira insieme a me muove il mondo

CHE SENSO HA

( P.Vallesi/ V.Incenzo)

Basta un giorno di sole, e la noia cade giù
Uno spicchio di mare, e tristezza non è più
Basterebbe pensarci un poco, che senza non si sta
Che senso ha, che senso ha
Se anche un soffio di vento, si trasforma in energia
Se mi basta il tuo sguardo, e il mio cuore scappa via
E per vivere meglio, già mi basta la mia età
Che senso ha, che senso ha
Che senso ha disperarsi e non dormire
Che senso ha restare in casa e non uscire
Che senso ha non giocarsi una partita
Che senso ha per incazzarsi tutta la vita
Tempo di piangere, non ne resta più
Altre vite da vivere, non dipende da quaggiù
Voglio un prato per correre, solo un giro e poi si va
Che senso ha, dimmi, che senso ha
Che senso ha pensare dire poi non fare
Che senso ha per la paura di sbagliare
Se c’è un giorno di sole, perché senza non si sta
Che senso ha vestirsi uscire lavorare
Che senso ha interi giorni da buttare
Se c’è un prato per correre, se c’è il sole e c’è il mare e ci sei
Tu, con gli occhi chiusi io ti guardo e tu sei mia
E sei realtà più forte di ogni fantasia
Niente è più bello al mondo, niente è più bello al mondo
Di questa libertà
Che senso ha disperarsi e non dormire
Che senso ha restare in casa e non uscire
Se c’è un giorno di sole, solo un giro e poi si va
Che senso ha
Tu, con le tue mani io ti prendo e tu sei mia
E sei realtà più forte di ogni fantasia
Niente è più bello al mondo
Di questa libertà
Che senso ha disperarsi e non dormire
Che senso ha restare in casa e non uscire
Voglio un prato per correre, solo un giro e poi si va
Che senso ha pensare dire poi non fare
Che senso ha per la paura di sbagliare
Se c’è un giorno di sole, perché senza non si sta
Che senso ha fare la coda bestemmiare
Che senso ha interi anni da buttare
Voglio un prato per correre, solo un giro e poi si va
Che senso ha vestirsi uscire lavorare
Che senso ha quando si ha voglia di
Che senso ha quando si ha voglia di abbracciare terra e mare
Se c’è un giorno di sole, perché senza non si sta
Che senso ha disperarsi non dormire
Che senso ha restare in casa non uscire
Che senso ha non giocarsi una partita
Che senso ha per incazzarsi tutta la vita che senso ha.

WISH YOU WERE HERE

(Vallesi-Incenzo)

Così nascosto dal tuo viso io adesso non ricordo più
se è stato un pianto od un sorriso, ricordo solo che eri tu
così una storia fu la storia, prima era solo fantasia
promesse fatte fra le stelle, parole di uomini, poesia
ora che guardo quel maglione che tante volte mi abbracciò
rivedo un bacio, una stazione, ripenso a quante volte io
sarei tornato sui miei passi per riprenderti
e insieme andare avanti ancora un po'
ragione o torto, solo un po'
io adesso non so dirti cosa sia, ma vorrei tu fossi qui
now I wish you were here
la vita sotto i piedi, la pesti ma non vedi
e corri verso il mare aperto, che freddo c'è
e noi ci stiamo dentro salvami tu
uuuh uuuh uuuh
divisi tutto come il pane per non dividerci mai più
ti misi addosso anche il mio nome
ed implorammo giorni, i miei e i tuoi ritorni da ogni addio
per poi riprenderci, e poi giurarsi ancora eternità
sfiniti dalla nostalgia
tu pensami stanotte, che sono qui e vorrei tu fossi qui
now I wish you were here
la vita sotto i piedi, la pesti ma non vedi
e corri verso il mare aperto, che nebbia c'è
e noi ci stiamo dentro salvami tu
uuuuuh uuuuuh uuuuuh
io quando penso a cosa è eterno
io non so che cosa sia
non chiedo un paradiso o inferno
ma vorrei tenerti sempre qui
per sempre mia
uuuuuh uuuuuh uuuuuh uuuuuh

BARCA SENZA VENTO

(Vallesi-Incenzo)

Sono una barca che va anche in assenza di vento
come faccio non so
aspetto l'onda che parte aspetto un soffio un momento
dove andare non so
ma sono fatto così
io sono un uomo che sa che c'è chi ha poco e chi ha tanto
ora dimmi perché
son sempre qui che ci penso a volte giuro ci piango
tu dimmi perché
ho sempre bisogno
di cercare risposte se non ho verità
cane che annusa l'aria e poi corre via
e annusa il sentiero, quest'ansia infinita
sono una barca nel vento
un pazzo che ama la vita, e tutto vuole avere
il pane insieme ai sogni, il male insieme al bene
per sempre dentro a un viaggio io
io so che non posso stare fermo qui

io sono fatto così

Perché se a volte mi fermo sento una vela che sbatte
un tamburo che va
sopra deserti di ghiaccio io sento un cuore che batte
un tamburo che va
è questo che voglio in fondo
che in tutto il mondo ci sia un po' di energia
potrei aver bisogno di respirare la mia
io che non riesco a dormire se non so che c'è chi
da un'altra parte è già in piedi,
un pazzo che ama la vita, e tutto vuol capire
le scritte sopra i muri, i libri da finire
per sempre in questo viaggi io
io che non so trovare un posto qui
io sono fatto così
sempre in cerca di altri mari
motore senza pace
io so che il mare non è tutto qui
io sono fatto così
senza nessuna risposta
senza una verità
aspetto un colpo di vento
una barca che va
io sono fatto così
fatto così.

C'È

(P.Vallesi / V.Incenzo - P.Vallesi)

C'è che ho voglia solo di dormire
quando non riesco più a pensare
e di domande ne ho abbastanza intorno a me
e c'è che ho sempre voglia di partire,
come se stare sempre in movimento
trattenesse il tempo fermo lì.
C'è che dirti che va tutto bene è una bugia,
ma dentro me è solo pioggia che scolora l'allegria
e cresce come una marea
...e un'altra notte corre via la sento grande intorno a me
mi muovo dentro al buio e capisco che non ha una fine amore no
io scappo via perché ho paura dell'idea
del cielo immenso
di questo immenso.
C'è, c'è che ogni sera mi innamoro
come se il viso di ogni donna
potesse darmi all'improvviso una poesia
e così, mi viene voglia di ballare
perché ballando siamo stelle fra le stelle
e le stelle non cadono giù
C'è che vorrei stringerti e gridarti che sei mia
e lo farei, ma per paura poi di dire un'idiozia
come un soldato sto in trincea.
E un'altra notte corre via
sempre più grande intorno a me.
Ci sbatto contro e come un mimo a tasto
cerco la sua uscita e qui non c'è
e scappo via, perché ho paura dell'idea
del cielo immenso,
di questo immenso.

SONO DOVE SEI

(Vallesi-Incenzo)

Anche oggi sono dove sei
tu pensa adesso che, sono seduto fermo qui
e non so neanche cosa fai, ma ti penso un poco e sono dove sei,
dove sei
e se parto sono dove sei, quando torno sono dove sei
così lontano che, non so nemmeno se sei sveglia,
forse a questíora dormi e, mentre sogni io sogno un poco e sono dove sei,
dove sei
perché è importante, ogni minuto e istante
è meglio dirlo, e dirti che
ora e per sempre, sono se sei
senza non sarei niente, e niente farei
non lo senti, che sono come te, e sono se ci sei, io sono dove sei
anche adesso qui, mentre ascolti sono dove sei
tu lasciami un tuo segno, qualcosa per poi rintracciarti
un filo che mi porti a te, se ne avrai bisogno sarò dove sei, dove sei
perché è importante, vicini e poi distanti
io voglio dirlo, e dirti che
ora e per sempre, sono se sei
senza non sarei niente, e niente farei
non lo senti, che sono come te, che sono come te
che sono in una nota che passa, se sentirai
di cantarla bisogno, per non perderla mai
e lo senti, che sono come te, e sono se ci sei, io sono dove sei
io sono dove sei.

02:37

 

NOIA

(P. Vallesi/ V.Incenzo-P. Vallesi)

Venti passi fino a casa mia
quadro di un altro grido muto
e líombra lunga di me
buio luce buio simmetria
scala che sale in un imbuto
interno casa e un saluto che non cíè

e sei stata e sarai, tra le cose che sento mie
il crudele appuntamento dei miei occhi dentro i miei

noia questa noia cappio stretto sulla gola
fredda sabbia che giù a fondo spinge
poi mi stringe e aspetta che io
muoia nella noia muro dentro mille mura
mia compagna mia paura che mi abbraccia così forte che
che non so neanche più se è amore o noia amore o noia in me

un televisore in agonia
sotto un soffitto avvoltoio
che aspetta senza pietà
voci nella mia segreteria
ma imbavagliato e legato nel buio
non posso muovermi ormai

e sei stata e sarai, tra le cose che sento mie
ma non so scacciarti via;
via dai miei corridoi, via da questa inquietudine
dentro il cuore è un animale conta i miei minuti adesso, ora

noia questa noia mia prigione così buia
ossessione senza via díuscita, calamita che mi afferra e
ingoia nella noia muro dentro mille mura
mia compagna mia paura che mi stringe forte a sé
e non so neanche più, se è amore o noia amore o noia in me.

IRREALE

(P. Vallesi)

Dio come sarebbe bello se ognuno qui pensasse a sé
invece di guardare, parlare sottovoce e
forse troverei il momento giusto per restar con te
e scoprire piano piano se

è sangue nelle vene
un liquido speciale lo so
è acqua e può far bene
qualcosa di irreale lo so

passo dopo passo ancora un passo e sono fuori qui
le mani tra i bulloni io mi incanto, i tuoi lampioni luci e occhi
e voci e poi di colpo baci, e siamo io e te
in una ruota un giro abbraccio il tuo respiro e

è sangue nelle vene    piano piano scorre dentro me
è un grido un poí animale    piano piano scorre dentro me
ma è un canto di sirene    piano piano scorre dentro me
qualcosa di irreale lo so

molte cose e tante altre io adesso, forse, ti direi
ma certe cose poi, poi proprio non si fanno dire
così squilla squilla squilla e io non risponderò
per tenerle chiuse dentro me

sei sangue nelle vene    piano piano scorre dentro me
un liquido speciale lo so    piano piano scorre dentro me
è acqua e può far bene    piano piano scorre dentro me
qualcosa di irreale lo so

è sangue nelle vene    piano piano scorre dentro me (round and round andround)
un grido un poí animale lo so    piano piano scorre dentro me
è un canto di sirene piano    piano scorre dentro me
qualcosa di irreale lo so    piano piano scorre dentro me

STRINGIMI

(P. Vallesi)

Quando capirai, che tutto non si può capire
guarda intorno a te, ed io vicino a te sarò
sarò un sorso in più, padre che parte e vuol restare
sarò accanto a te, compagno dei pensieri tuoi

forse mi dirai, che tutto non si riesce a dire
pensa solo che, molto così già detto avrai
sarai un bacio in più, sarai una notte in riva al mare
sarai accanto a me, ai miei cento e mille desideri

stringimi, stringimi di più e non saremo soli
pensaci, pensaci anche tu che questa vita è un sogno
sognala, sognala aiuta questa voglia grande che ho di
stringerti, stringersi di più
stringerti, stringersi di più
parlami, parlami e così avremo frasi ancora
guardami, guardami e così avremo occhi ancora
e strade per cercarsi e spade per distruggersi e dopo
amarsi ancora e stringersi di più
stringersi, stringersi di più

stringimi, stringimi di più e non ci perderemo
e sotto il cielo di una notte blu, chissà che sogni avremo
da incartare insieme da innaffiare come un seme
questa voglia che ho di stringerti di più
di stringersi di più
stringimi, stringimi di più
stringimi, stringimi di più.

17:45

 

 

link a Facebook
link a Twitter
link a Instagram
link a You Tube